Recommend
2 
 Thumb up
 Hide
1 Posts

Asara» Forums » Reviews

Subject: Prime impressioni su Asara (italiano) rss

Your Tags: Add tags
Popular Tags: [View All]
Mauro Di Marco
Italy
Firenze
Unspecified
flag msg tools
Visit www.ilsa-magazine.net!
mbmbmbmbmb

NOTA: Questo articolo è comparso la prima volta su ILSA (Informazione Ludica a Scatola Aperta), http://www.ilsa-magazine.net/


Nella stessa linea di Diamonds Club e Seeland, Ravensburger propone anche ad Essen 2010 un gioco che, pur essendo dedicato alle famiglie, strizza l'occhio anche ai "giocatori" un po' più esperti.
Gli autori del gioco sono l'inossidabile coppia Kramer-Kiesling, noti per tutta una serie di veri e propri classici come Tikal, Java, Mexica, Torres, Raja e Pueblo.

I materiali, come sempre accade con la Ravensburger, sono di ottima qualità, robusti e ben illustrati da Franz Vohwinkel, che ha lavorato con stile analogo su Blu Moon City. Il tema, come spesso accade nei giochi della coppia KK, è più che altro un pretesto: in Asara ogni giocatore è impegnato nel costruire torri per abbellire la città, cercando di superare gli avversari per numero, altezza e decorazioni di tali edifici.

Da un punto di vista di meccanica, Asara è sostanzialmente un gioco di worker placement, dove però ogni giocatore non ha a disposizione il proprio colore, bensì un assortimento di lavoratori di colore diverso, rappresentato da un gruppo di carte "compratore".

Il gioco si svolge in quattro turni: all'inizio di ogni turno ogni giocatore riceve una somma di denaro prefissata e una mano di compratori, distribuiti casualmente da un mazzo, determinata dal numero di giocatori.

La bella plancia ottagonale contiene nove zone (sette nella versione semplificata) in cui i compratori possono essere inviati. Ciascuna zona ha un numero limitato di posti, quindi l'azione ad essa associata può essere eseguita un numero finito di volte. Le azioni possibili sono l'acquisto di vari segmenti di torre (basi, finestre, tronconi e guglie, in cinque colori diversi) il recupero di ulteriore danaro, l'acquisizione di altri compratori, la possibilità di essere primo nel turno successivo e, infine, l'innalzamento e la costruzione di nuove torri (che devono essere composte da pezzi dello stesso colore, e avere sempre una base e una guglia). Durante il proprio round ogni giocatore può fare una delle suddette azioni, piazzando carte compratore in uno degli spazi vuoti corrispenti. Se l'azione viene scelta per la prima volta nel round, il giocatore può mettere un compratore di un colore a sua scelta, che però diventa l'unico colore utilizzabile in quella zona per tutto il turno. Infatti ogni giocatore per eseguire quella azione dovrà giocare un compratore del colore fissato, oppure due compratori di uno stesso colore. Il turno va avanti finché tutti i giocatori hanno giocato tutte le loro carte. Si ha quindi una valutazione parziale, che attribuisce punti vittoria per il numero di torri costruite e il possesso di tessere particolari (le decorazioni) all'interno delle torri.

Alla fine del quarto round si ha una valutazione finale, dove vengono attribuiti punti vittoria anche per i soldi avanzati, per il possesso della torre più alta e del maggior numero di torri, nonchè per l'altezza delle torri separatamente per ciascuno dei cinque colori.

Asara è un gioco semplice, ma che offre decisioni interessanti. L'interazione è elevata, grazie al meccanismo che impone l'utilizzo di un particolare colore di compratori, e che quindi richiede di individuare correttamente le priorità da seguire.
2 
 Thumb up
 tip
 Hide
  • [+] Dice rolls
Front Page | Welcome | Contact | Privacy Policy | Terms of Service | Advertise | Support BGG | Feeds RSS
Geekdo, BoardGameGeek, the Geekdo logo, and the BoardGameGeek logo are trademarks of BoardGameGeek, LLC.